Logotipo de la UCM, pulse para acceder a la página principal de la Universidad Complutense de Madrid

Antropologia mitica contemporanea

Amaltea
INIZIO
OBIETTIVI
ATTIVITÀ
MEMBRI
DOCUMENTAZIONE
INFORMAZIONI
LINK
NOVITÀ
Rivista Amaltea

Il progetto "Antropologia mitica contemporanea" nasce con l'intenzione di approfondire la ricerca sulla ricezione dei miti dal secolo XIX fino ai nostri giorni. La materia di studio è la letteratura: il romanzo, il teatro o la poesia offrono una singolare testimonianza degli archetipi, dei simboli e dei miti che configurano il nostro pensiero e il nostro universo immaginario. Il concetto di mito viene interpretato nelle sue diverse accezioni (filosofiche, culturali, etnologiche, religiose, psicoanalitiche, linguistiche), ma viene fatta presente l'esigenza, per ogni ricerca, di un uso coerente ed esplicito delle diverse correnti critiche.

Il progetto presta particolare attenzione ai miti ereditati dall'antichità (Narciso, Fedra, Orfeo), ai grandi miti moderni  (Faust, Don Giovanni), nonché ad altre formulazioni mitiche di carattere filosofico (l'eterno ritorno), religioso (il Graal), tipico (il Cid) o sociale (l'impero, il marxismo). Come già in epoca antica e moderna, gli scrittori del mondo contemporaneo si servono di immagini  mitiche per esprimere le loro aporie e i loro desideri; lo fanno in modo critico, frammentario o sovversivo, ma sempre in un modo nuovo.

Questo progetto di ricerca vuole distinguere i diversi modi di adattamento dei miti nella realtà contemporanea (traduzione, versione, negazione, ribaltamento), identificare quali tra essi hanno ancora un significato per la donna e l'uomo d'oggi, domandarsi perché alcuni di loro non siano più funzionali e perché altri invece, dopo essere passati attraverso le riformulazioni della contemporaneità, rappresentino a pieno diritto le nostre illusioni e le nostre frustrazioni.


Firefox 3

Aggiornamento il